intrattenimento-online.com

Riconoscimento facciale. Sorveglianza etica e legale?

Come tecnica di riconoscimento facciale si diffonde rapidamente. Sorveglia, osserva, riconosce, condivide, ma è ancora un enigma politico, legale ed etico
È lì su Facebook, taggando le foto della riunione di classe, il matrimonio di tuo cugino e la festa estiva in ufficio. Google, Microsoft, Apple e altri lo hanno integrato in app per compilare album di persone che escono insieme. Verifica chi sei negli aeroporti ed è l’ultimo dato biometrico in grado di sbloccare il tuo telefono cellulare, in cui abbondano le app di riconoscimento facciale. Devi confermare la tua identità per un bonifico bancario di € 1.000? Basta guardare nella telecamera. Sembra abbastanza Grande Fratello. È uno strumento di sorveglianza? A volte si. La Cina usa il riconoscimento facciale per la profilazione razziale e non solo: le sue macchine fotografiche verificano gli studenti alle porte della scuola e monitorano le loro espressioni nelle lezioni per garantire che stiano prestando attenzione. 

Regno Unito: paese ricco, bambini poveri

Nel ricco Regno Unito oltre 4 milioni di bambini vivono sotto la soglia della povertà e ogni anno questa cifra cresce di 100mila unità. Tra le cause, la riforma dello stato sociale messa in atto dai conservatori nel 2013: il nuovo “Universal Credit” avrebbe dovuto semplificare la gestione dei sussidi, ma non sta dando i risultati sperati. D’altronde, le risorse per il welfare sono state ridotte. Disponibile dal 20/01/2020 fino al 15/02/2020

1 2 3 11
Translate »