intrattenimento-online.com

Mangiare integrale, pro e contro

Cibi integrali

Mangiare cibi integrali fa bene o no? Molto dipende dalle esigenze del nostro organismo. Mangiare cibi integrali fa bene? Fa male? Come in tutti i campi, ci va il giusto mezzo: non è sempre detto che a tutti facciano bene le stesse cose. Se una persona sta bene mangiando prodotti integrali, non è obbligatorio che tutte lo stiano altrettanto. Ma cosa si intende con cibi integrali? Sono quegli alimenti che vengono prodotti con farine che derivano dalla macinazione totale dei chicchi di cereali. Questo vuol dire che le farine integrali, in senso generale, hanno più fibre, vitamine (soprattutto vitamina A e vitamine del gruppo B) e minerali rispetto alle farine raffinate. Per contro, diminuisce il contenuto di amido. Ci sono dei pro e dei contro con i cibi integrali?

Come farsi passare il raffreddore.

Come farsi passare il raffreddore

Il raffreddore è una malattia virale molto contagiosa e fastidiosa. Ecco come combatterla in modo efficace. Il raffreddore è una condizione molto contagiosa, estremamente fastidiosa ma, nella maggior parte dei casi, assolutamente innocua. Questa condizione tende a regredire nell’arco di alcune settimane, durante le quali potreste soffrire però di disturbi molto sgradevoli come ad esempi naso chiusotossestarnuti, infiammazione dei linfonodi del collo e molti altri.

Mangiare insetti, pro e contro

Mangiare insetti

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi di mangiare gli insetti, il cibo del futuro? Mangiare gli insetti: è la moda del momento, visto che gli insetti sono considerati i cibi del futuro. A dire il vero mangiare insetti suona strano solo qui da noi: in Africa, Asia e America Centrale gli insetti fanno parte dell’alimentazione umana da parecchio tempo. Anzi, per molti paesi in via di sviluppo sono un cibo fondamentale. Vista la criticità del nostro ecosistema e visto che le risorse del pianeta stanno rapidamente diminuendo, molte istituzioni e associazioni sostengono che dovremmo imparare a mangiare gli insetti: sono loro, infatti, il cibo che potrebbe sfamare gli abitanti della Terra nel prossimo futuro. Ma quali sono i pro e i contro di mangiare gli insetti?

Spreco alimentare, in Italia 16 miliardi di cibo nella spazzatura.

Spreco alimentare, in Italia 16 miliardi di cibo nella spazzatura

Tra gli alimenti più colpiti verdura e frutta fresca, seguiti da pane fresco, cipolle e aglio, latte e yogurt, formaggi, salse e sughi.

Non solo un problema etico ma che determina anche effetti sul piano economico ed anche ambientale per l’impatto negativo sul dispendio energetico e sullo smaltimento dei rifiuti. Fatto sta che in Italia sono finiti nel bidone, alimenti e bevande per un valore di 16 miliardi di euro nell’ultimo anno. Lo afferma Coldiretti nel commentare il rapporto sullo Stato dell’alimentazione e dell’agricoltura 2019. 

Il Gelato Realizzato Con Il Latte Di Insetti È Buono, Salutare E Green (What Else?)

Vanilla, Chocolate and Pistachio Ice Cream

Considerando che il latte vaccino continua a essere al centro di feroci dibattiti sui suoi effettivi benefici e che gli esperti provano da tempo a convincerci che gli insetti siano il superfood del futuro (richiedono bassissimi costi per essere allevati, non hanno impatto sull’ambiente e sono perfetti dal punto di vista nutrizionale), non è difficile immaginare i motivi per cui il gelato realizzato con il latte di insetti abbia la strada spianata per diventare un must del gourmet world. Quindi, la svolta green e healty, iniziata con farine e snack a base di insetti, continua a passo spedito, arrivando a coinvolgere anche uno dei cibi più amati in assoluto, il gelato.

Nelle città ci sono abbastanza alberi per assorbire l’inquinamento?

Tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, L’Onu ha sottolineato l’importanza dell’accesso al verde in città, dove i benefici delle piante sono sotto gli occhi di tutti. Gli alberi assorbono CO2, catturano le polveri sottili causate dallo smog e diminuiscono la temperatura dell’ambiente in cui sono inseriti fino a 2° centigradi. Verrebbe da dire chi trova un “albero”, trova un tesoro. E infatti, tra gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, le Nazioni Unite hanno inserito il ripristino delle foreste degradate e l’aumento delle superfici boschive, ma hanno anche sottolineato l’importanza dell’accesso al verde in città, dove i benefici delle piante sono sotto gli occhi di tutti. In questi ultimi anni, sull’onda di una maggiore sensibilità alle tematiche ambientali, alcuni comuni stanno correndo ai ripari con massicci interventi di piantumazione urbana. Ma quanti sono gli alberi nelle nostre città?

Translate »