L’aumento dell’Iva costerà alle famiglie italiane 541 euro in più

Per come è scritta l’ultima legge di Bilancio, senza contromisure l’aliquota ordinaria del 22% salirà al 25,2% e quella ridotta al 10% passerà al 13 per cento. La crisi di governo riporta in primo piano il doppio rincaro dell’Iva previsto dal 1° gennaio 2020. Per come è scritta l’ultima legge di Bilancio, senza contromisure l’aliquota ordinaria del 22% salirà al 25,2% e quella ridotta al 10% passerà al 13 per cento. Con un effetto sul budget familiare che Il Sole 24 Ore è in grado di stimare in 541 euro in media all’anno. Che corrispondono a 45 euro in più al mese su una spesa di 1.982 euro (al netto della voce affitti figurativi).

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Ior, Il Papa cambia lo statuto dopo 30 anni. Più poteri al direttore generale

(Reuters)

Cambia dopo quasi 30 anni lo statuto dello Ior, la banca vaticana. Il nuovo statuto, varato con documento autografo da Papa Francesco, conferisce maggiori poteri al direttore, che diventa “generale” e può essere nominato a tempo indeterminato, ma deve andare tassativamente in pensione a 70 anni, per evitare proroghe infine come accaduto in passato.

Pubblicità
Pubblicità

Airbnb, come scoprire nella casa presa in affitto ci sono telecamere nascoste

Più cresce il fenomeno Airbnb e più si alza la paura di essere spiati da telecamere nascoste negli appartamenti presi in affitto . Occultato in un dispositivo antifumo sul soffitto, all’interno di sensori di movimento, posizionato in camera da letto o addirittura in bagno. Un sondaggio della società americana IPX1031 non è vero e proprio caso: su oltre 2mila intervistati, una media di uno su 10 (l’11%) ha dichiarato di aver scoperto sistemi nascosti che trasmettevano in diretta o registravano le immagini all’interno delle stanze, di questi il ​​58% invece è preoccupato, il 24% invece accetterebbe la presenza dei dispositivi. 

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Ricambio generazionale: l’identikit delle professioni “sostituibili” e non

Anticipando il pensionamento dei lavoratori anziani si può ridurre la disoccupazione giovanile? E in quali settori? La classifica elaborata dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro

La sostituibilità tra pensionati e giovani alla prima esperienza lavorativa è strettamente correlata alla professione che svolgono e al settore economico nel quale lavorano. Non necessariamente, quindi, politiche di pensionamento anticipato si traducono in maggiore occupazione giovanile, specie in un mercato del lavoro rigido e poco flessibile come quello italiano. E mentre per i lavori poco qualificati il ricambio occupazionale è quasi assoluto e anche più economico, per professioni più qualificate l’uscita anticipata dal lavoro dei più anziani non favorisce l’ingresso di giovani nel mercato del lavoro. È quanto messo in luce dal rapporto elaborato dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro su “Il ricambio generazionale dell’occupazione”.

(altro…)
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Lutto per un animale: è uguale a quello che si prova per una persona?

Quando un animale muore, la maggior parte dei padroni prova sentimenti uguali a quelli della perdita di una persona cara. Disturbi del sonno, problemi alimentari o depressione sono più che comuni. Il lutto per la morte di un animale in molti casi è addirittura superiore a quello provato per la perdita di un essere umano. Scopritene di più in questo articolo.  

Pubblicità
Pubblicità

Una vita di maschere

“L’uomo finge continuamente di essere quello che non è; è un modo per nascondere se stesso. Chi è brutto cerca di sembrare bello, chi è preda di angosce cerca di sembrare felice, chi non sa niente cerca di dimostrare di sapere tutto. E le cose vanno avanti in questo modo. Se non diventi consapevole dei tre idioti che sono in te, non diventerai mai un saggio. È superando i tre idioti che si diventa realmente saggi. ” http://aprilamente.info/una-vita-di-maschere/

– Osho Rajneesh –

Pubblicità
Pubblicità

Giappone, manca il marito? Le donne che si sposano da sole.

Ci sono il vestito bianco, il trucco, l’acconciatura speciale e, anche, il servizio fotografico. Ma manca lo sposo. Le donne, in Giappone, sempre più spesso si uniscono in matrimonio con se stesse: quello del solo matrimonio è diventato un business. Ci sono vere e proprie agenzie che organizzano l’evento: si rivolgono alle donne «single che non sono sicure di volersi sposare, in futuro», ma a cui magari « piacerebbe avere alcune foto di se presenti in un abito da sposa , ora che sono «giovani e belle». 

Pubblicità