Portogallo, stop alla detassazione per i pensionati stranieri. E l’Italia punta alla flat tax al Sud

Da anni è considerata la terra promessa dei pensionati italiani: clima mite, cultura europea, lingua neolatina, prezzi bassi e, soprattutto, niente tasse. Tanto che circa 2800 italiani hanno preso la residenza lì, in Portogallo, attratti dall’esenzione fiscale per dieci anni. Ora però questo “paradiso fiscale” potrebbe appannarsi: la finanziaria 2020 del governo presieduto dal premier socialista Antonio Costa intende elevare da 0 al 10% la tassazione su chi in futuro deciderà di diventare “residente non abituale”, ossia chi sposta la sua residenza all’interno dello Stato e vi trascorre 183 giorni all’anno. Oltre a un versamento minimo di 7.500 euro l’anno.

1 53 54 55 56 57 71